Richiesta di una consulenza tecnica gratuita:

Per quanto riguarda il settore inerente all'impiantistica richiedete un appuntamento con un nostro tecnico che verrà nella vostra sede illustrandovi tutti i nostri servizi e vi chiederà la necessaria documentazione per stilare un preventivo in base alle vostre esigenze. Verrete contattati entro le prossime 24h.

Grazie.

Vuoi saperne
di più?
Scrivici all'indirizzo email:
HOME » SERVIZI » Piani d’emergenza aziendale

Piani d’emergenza aziendale, ai sensi dell’art. 8 D.M. 10/03/1998

Sulla base di quanto riportato nell’art. 8, D.M.10/03/98, in tutti i luoghi di lavoro dove ricorra l'obbligo di cui all'art. 5 decreto suddetto, deve essere predisposto e tenuto aggiornato un piano di emergenza, che deve contenere nei dettagli:

  1. le azioni che i lavoratori devono mettere in atto in caso di incendio; 
  2. le procedure per l'evacuazione del luogo di lavoro che devono essere attuate dai lavoratori e dalle altre persone presenti;
  3. le disposizioni per chiedere l'intervento dei vigili del fuoco e per fornire le necessarie informazioni al loro arrivo;
  4. specifiche misure per assistere le persone disabili.

II piano di emergenza deve identificare un adeguato numero di persone incaricate di sovrintendere e controllare l'attuazione delle procedure previste. La Foran s.r.l., provvede su richiesta del datore di lavoro alla stesura del piano di emergenza in tutte le aziende le cui caratteristiche ambientali rientrano negli obblighi previsti dal decreto.

In termini di contenuti, i fattori da tenere presenti nella compilazione del piano di emergenza e da includere nella stesura dello stesso sono: 

  • le caratteristiche dei luoghi con particolare riferimento alle vie di esodo;
  • il sistema di rivelazione e di allarme incendio; 
  • il numero delle persone presenti e la loro ubicazione; 
  • i lavoratori esposti a rischi particolari; 
  • il numero di addetti all'attuazione ed al controllo del piano nonché all'assistenza per l'evacuazione (addetti alla gestione delle emergenze, evacuazione, lotta antincendio, pronto soccorso); 
  • il livello di informazione e formazione fornito ai lavoratori.

Il piano di emergenza redatto da Foran s.r.l., in obbedienza alle disposizioni del presente decreto includerà:

  • i doveri del personale di servizio incaricato di svolgere specifiche mansioni con riferimento alla sicurezza antincendio, quali per esempio: telefonisti, custodi, capi reparto, addetti alla manutenzione, personale di sorveglianza;
  • i doveri del personale cui sono affidate particolari responsabilità in caso di incendio; 
  • i provvedimenti necessari per assicurare che tutto il personale sia informato sulle procedure da attuare; 
  • le specifiche misure da porre in atto nei confronti dei lavoratori esposti a rischi particolari; 
  • le specifiche misure per le aree ad elevato rischio di incendio; 
  • le procedure per la chiamata dei vigili del fuoco, per informarli al loro arrivo e per fornire la necessaria assistenza durante l'intervento.

Per i luoghi di lavoro di piccole dimensioni il piano può limitarsi a degli avvisi scritti contenenti norme comportamentali.  Per luoghi di lavoro, ubicati nello stesso edificio e ciascuno facente capo a titolari diversi, il piano deve essere elaborato in collaborazione tra i vari datori di lavoro. Per i luoghi di lavoro di grandi dimensioni o complessi, il piano deve includere anche una planimetria nella quale siano riportati: 

  • le caratteristiche distributive del luogo, con particolare riferimento alla destinazione delle varie aree, alle vie di esodo ed alla compartimentazioni antincendio; 
  • il tipo, numero ed ubicazione delle attrezzature ed impianti di estinzione; 
  • l'ubicazione degli allarmi e della centrale di controllo; 
  • l'ubicazione dell'interruttore generale dell'alimentazione elettrica, delle valvole di intercettazione delle adduzioni idriche, del gas e di altri fluidi combustibili.

Sulla base della normativa vigente, la Foran s.r.l., in collaborazione con iI datore di lavoro, individuerà le necessità particolari dei lavoratori disabili nelle fasi di pianificazione delle misure di sicurezza antincendio e delle procedure di evacuazione del luogo di lavoro, le altre persone disabili che possono avere accesso nel luogo di lavoro tenendo presente le persone anziane, le donne in stato di gravidanza, le persone con arti fratturati ed i bambini. Qualora siano presenti lavoratori disabili, il piano di emergenza verrà predisposto tenendo conto delle loro invalidità.